e

a
Percorsi da 5 o 8 incontri

Il Laboratorio

Il Laboratorio offre il percorso tecnico completo di creazione e costruzione di una MASCHERA (ideazione, modellaggio, calco, realizzazione in papietage, finizione e decorazione) dall’idea visionaria alla realizzazione pratica d’un oggetto concreto, pronto per la scena, coniugando creatività e manualità, fantasia e materia, artigianato d’arte e teatro, con cenni su storia e curiosità, tradizioni e contemporaneità.
La riscoperta dell’antico mestiere del Mascheraio, un tempo rinomato ed al servizio della vita quotidiana come nel ‘600 a Venezia, dove la maschera era usata anche nelle faccende di tutti i giorni, specialmente in quelle in cui si desiderava agire con una libertà criticabile senza essere riconosciuti.
Un viaggio guidato da Duccio Barlucchi (teatrante e mascheraio) da oltre 40 anni curioso esploratore dell’affascinante universo della Maschera.
Il Lab di costruzione può essere poi integrato dal workshop di uso scenico MASCHERE e VOLTI SVELATI, per scoprire la divertente e profonda libertà che la maschera può offrire all’espressività personale.

INFO:
info@teatrodalmaviva.com | +39 335 5915607

Fasi del processo di costruzione di una maschera

La forma della maschera può essere eseguita partendo dal calco di un viso (punti 1-2) oppure modellata a fantasia in argilla (dal punto 3).
FASE 1
1) Calco del volto: i partecipanti, a coppie, realizzano vicendevolmente il calco del viso del compagno/a con garze gessate.
FASE 2
2) Versando gesso nel calco si ottiene la forma del viso di ognuno, che offrirà ampi spunti d’osservazione delle proprie fattezze, e servirà da base per il modellaggio di una maschera di fantasia
FASE 3
3) Modellaggio / scultura di una maschera eseguita in argilla E' la realizzazione della forma della maschera propriamente detta. Dalla sua forza espressiva plastica, "presenza", vitalità, raffinatezza, dipendono identità ed efficacia scenica della maschera.
FASE 4
Sulla scultura modellata sul calco del viso o direttamente con l’argilla viene realizzato un calco in gesso, per riprodurne le fattezze in concavo (in negativo) e poterne poi realizzare diversi esemplari con la massima fedeltà possibile all'originale in argilla.
FASE 5
Con la tecnica del PAPIETAGE (uso di strisce di carta) si realizza la maschera, disponendo nel calco in gesso diversi strati di carta con colla fino ad ottenere il giusto spessore.
FASE 6
Quando la maschera è asciutta viene estratta dal calco. Si procede al taglio di bordi, occhi, narici, e poi al trattamento della superficie, preparandolo per gli interventi successivi di colorazione e decorazione.
FASE 7
Colore e finizioni. Per la colorazione si possono utilizzare colori, in polvere e pasta, pigmenti, metalli, etc. Per Stages e Corsi è consigliabile l'uso di colori acrilici o tempere. Si possono inoltre aggiungere accessori e ornamenti, utilizzando materiali d’ogni tipo.
FASE 8
L'opera è finita. Si procede ora agli adattamenti per renderla comoda e solida all’indossarla ed il PERSONAGGIO è pronto per entrare in scena!

La maschera realizzata ed il relativo calco saranno alla fine di proprietà dell’autore.

Le opere create saranno alla fine esposte al pubblico.
Al Laboratorio di costruzione può far seguito l’workshop di uso scenico MASCHERE e VOLTI SVELATI, per sperimentare con la propria ed altre maschere la divertente e profonda libertà che la maschera può offrire all’espressività personale.